Blog

Come scegliere pavimento e rivestimenti per la tua casa

Come scegliere pavimento e rivestimenti per la tua casa

Consigli e soluzioni per scegliere il pavimento ed il rivestimento per la propria casa. Dallo stile ai materiali, spunti utili per rendere l’abitazione accogliente e confortevole.

Pavimento e rivestimenti in una casa sono fondamentali sia per definirne lo stile sia per garantirsi efficienza. In base al materiale e alle caratteristiche tecniche infatti si hanno diversi riscontri nel comfort abitativo e nella gestione di necessità particolari. Qualche utile consiglio lo abbiamo già visto nell’articolo su come arredare casa.

Qual è il pavimento giusto?

A differenza di pareti e mobili che sono facilmente sostituibili, il pavimento è un elemento che rimane durevole. Bisogna quindi dedicare un po’ più di tempo alla scelta della tipologia e del materiale, assicurandosi che rispetti i propri gusti e la personalità di chi abita la casa.

La disponibilità inoltre di materiali diversissimi, consente anche di utilizzare il pavimento come elemento strategico per creare effetti utili a migliorare aspetti della casa: ad esempio, ci sono pavimenti che ingrandiscono la stanza, la illuminano, le regalano un’atmosfera particolare e servono anche ad esaltare l’arredamento.

Il materiale per il pavimento va scelto anche in base alle attività che si svolgono in casa e alla composizione degli inquilini: se si ha una famiglia con bambini piccoli, il consiglio è quello di evitare pavimenti troppo delicati; al contrario se si vive da soli si può anche optare per scelte più insolite.  

Non dimenticate poi di riflettere sulle varie stanze: ad ogni ambiente va abbinato il pavimento che meglio risponde alle esigenze che ha. Il tutto ovviamente senza creare un mix inappropriato di colori e materiali che potrebbero rendere la casa poco coerente e l’ambiente senza una linea precisa.
Arrivare alla soluzione perfetta può essere più semplice se ci si rivolge ad aziende specializzate del settore, che riescono a capire le esigenze di ogni cliente e a realizzare progetti calzanti.

Qual è il rivestimento perfetto?

Le valutazioni da fare per il pavimento sono molto simili anche per i rivestimenti. Ce ne sono in commercio numerosi, con diversi materiali e adatti davvero ad ogni singola esigenza. In generale il rivestimento si sceglie per dare colore alla casa e per far risaltare l’arredamento ed ha quindi un fortissimo valore estetico.
In due stanze i rivestimenti sono però fondamentali anche per necessità pratiche: cucina e bagno. In entrambi i casi la tipologia più scelta è la piastrella, perché isola maggiormente dal muro e limita quindi l’azione dell’acqua, dell’umidità e dei vapori.

In cucina però negli ultimi anni è ritornata la moda della carta da parati, che è disponibile con diverse fantasie e pattern ed è anche molto resistente. In bagno invece i materiali sono molteplici: si va dalla ceramica alla pietra fino ad arrivare al marmo.

Per scegliere quelli più adatti il consiglio è sempre quello di avere ben chiare le esigenze personali e conoscere le abitudini degli abitanti. Il marmo in bagno ad esempio richiede molta manutenzione se l’acqua è calcarea, perchè incide sulla pietra e causa infiltrazioni e corrosioni. Bisogna quindi essere capaci di equilibrare bellezza ed efficienza e sicuramente con le molteplici possibilità ai giorni d’oggi non sarà difficile.

Se ci si affida ad una ditta che esegue lavori completi di arredamento o ristrutturazione sarà molto più semplice arrivare a soluzioni efficaci.

Equilibrio con l’arredamento

Come abbiamo già sottolineato la scelta del pavimento e dei rivestimenti non può prescindere dall’arredamento. Bisogna equilibrare tutti gli aspetti e dare all’ambiente un’armonia ricercata. Se la nostra casa ha uno stile classico, per il pavimento è meglio orientarsi su materiali come marmo e cotto, con colori neutri o al massimo marroni.
Se invece l’arredo è moderno, si può optare anche per un pavimento in gres o calcestruzzo.

Le soluzioni per abbinare pavimenti e rivestimenti all’arredo sono ovviamente numerose, non ci si deve limitare nella creatività. Nulla vieta infatti di accostare elementi e colori diversi. La cosa importante è non renderli troppo discostanti con il risultato di un effetto non proprio bello da vedere.

Pavimento e rivestimenti esterni

Da non sottovalutare la scelta del pavimento e dei rivestimenti esterni. Sono un vero e proprio biglietto da visita per presentare la propria casa.
Rispetto all’interno, sicuramente i materiali per esterno devono essere molto più resistenti perché sono esposti agli agenti atmosferici; a livello della scelta di stile e colori però si ha massima libertà, senza dimenticare anche in questo caso di anticipare lo stile che ci sarà all’interno.

Per terrazze e balconi, il pavimento più scelto è il cotto perchè dà resistenza ed è personalizzabile, così da potersi allineare nei colori anche ai rivestimenti delle pareti esterne. Molto belle a livello estetico sono le piastrelle colorate, ideali per chi vuole dare alla propria casa un aspetto gioioso.

Il pavimento sta diventando di moda anche per i giardini. In questo caso, la disposizione dello stesso ed il materiale sono molto diversi a seconda dei gusti. C’è chi utilizza il legno, chi la pietra e chi ancora delle mattonelle in cotto disegnate, soprattutto per rivestire piccoli muretti o panchine. Il focus resta quello di scegliere un materiale resistente alle temperature e alle situazioni esterne.

Leave a comment