Blog

rapporto italiani con la casa

Il rapporto degli italiani con la propria casa

Gli italiani hanno un rapporto molto stretto con la propria casa e la considerano un interesse fondamentale nella loro vita. La casa è del resto l’espressione del nostro modo di essere e di vivere e rispecchia non solo i nostri gusti ma anche le attività che svolgiamo nelle nostre abitazioni.

Questi fattori determinano nel tempo diversi cambiamenti, condizionati soprattutto dall’evolversi della società e quindi dalle nuove necessità che intercorrono.

Negli ultimi anni ad esempio lo smart work ha completamente trasformato il modo di vivere la casa, che diventa anche luogo di lavoro e quindi spazio più vissuto.

Per questo aumenta l’attenzione alla cura della casa e alla salubrità delle stanze, al fine di garantire un comfort assoluto, elemento chiave per la concentrazione.

La possibilità di accedere ad agevolazioni per la ristrutturazione inoltre ha determinato un crescente interesse anche per l’ammodernamento degli edifici, che sono sempre più tecnologici e termicamente isolati.

CASA GREEN

Secondo le indagini condotte da Casa Doxa nel 2018, il 75% degli italiani è attento al tema della sostenibilità ambientale.

Oltre ad interventi importanti sulle abitazioni come la realizzazione di sistemi avanzati di isolamento e l’istallazione di infissi ultratecnologici e realizzati con materiali naturali, gli italiani fanno molta attenzione a mantenere una temperatura non troppo alta in casa, utilizzano lampadine a luce fredda o a risparmio energetico e evitano di lasciare in carica dispositivi che non ne hanno bisogno.

Rispetto a 10 anni fa si trascorre molto più tempo in casa, quindi questo determina anche una maggiore consapevolezza dei consumi e di conseguenza una ricerca di espedienti per risparmiare ed ottimizzare la funzionalità delle abitazioni.

Va riconosciuto anche un costante lavoro di informazione e sensibilizzazione negli ultimi anni sui temi ambientali sia a livello politico che sociale con importanti incentivi per la riqualificazione degli edifici.

L’ambiente è un problema di tutti e non possiamo più far finta che non ci riguardi: intervenire anche con piccoli gesti a favore della riduzione delle emissioni è quasi un dovere.

CASA SMART

Accanto al green cresce anche l’interesse alla domotica. Una casa smart è la nuova frontiera dell’abitare, anche perché siamo costantemente connessi al mondo della rete ed è una logica conseguenza quella di traferire questo linguaggio alle funzionalità della casa. I dispositivi intelligenti per le abitazioni sono principalmente rivolti a garantire maggiore sicurezza e comfort agli abitanti, attraverso la gestione da remoto ed il monitoraggio degli impianti e degli elettrodomestici.

Per quanto riguarda la sicurezza, tra i dispositivi più richiesti troviamo i sistemi anti intrusione intelligenti, che consentono di controllare a distanza tramite un’app dello smartphone cosa succede nell’abitazione, evitando, oltre agli ingressi indesiderati, anche il pericolo di allagamenti, incendi e cortocircuiti quando non siamo in casa.

In merito al benessere invece la fanno da padrone gli impianti che controllano la climatizzazione in casa, con l’obiettivo di evitare gli sprechi garantendosi comunque temperature gradevoli sia in estate che in inverno.

Un sistema automatizzato molto apprezzato infine è quello dell’illuminazione. Vi sono degli impianti che lavorano in maniera automatizzata per garantire solo l’illuminazione necessaria in casa, evitando inutili sprechi di energia. 

Stesso discorso si può applicare per l’acqua, un bene prezioso che dobbiamo assolutamente preservare, limitandone l’utilizzo.

REINVENTARE GLI SPAZI

Un problema evidenziato nella valutazione del rapporto degli italiani con la propria casa è lo spazio. I contesti abitativi sono numerosi e non tutti rispondono poi alle esigenze dell’inquilino.

Soprattutto in città gli spazi sono in molti casi limitati e bisogna trovare sempre nuove soluzioni per poter abitare al meglio gli ambienti a disposizione.

Negli ultimi anni l’interior design ha fatto passi da gigante offrendo soluzioni innovative ed anche poco costose e gli italiani sembrano cogliere in maniera molto positiva questa tendenza, optando spesso per cambiamenti di disposizione delle stanze e l’introduzione di mobili multifunzionali.

Per le case di proprietà, che risultano essere mediamente più grandi, con uno spazio di 100mq, il problema della gestione delle stanze rimane invariato, perché le esigenze mutano con il crescere della famiglia. Inventarsi quindi soluzioni sempre più astute è un impegno che accomuna tutti.

PASSIONE PER I DETTAGLI

Una costante nelle case degli italiani è la ricerca continua di dettagli sempre più personalizzati!

La casa è il rifugio perfetto e quindi i dettagli fanno davvero la differenza dell’abitare. Fino a qualche decennio fa le case erano arredate in maniera molto standardizzata.

Oggi questo non è più possibile, anche perché ci sono molti più materiali a disposizione e una maggiore attenzione anche alla qualità e all’estetica.

Ognuno desidera avere in casa l’oggetto che meglio lo rappresenta e quindi interviene più volte su vari spazi per trovare la perfezione.  Non bisogna poi dimenticare le mode che, sebbene cambino in maniera molto repentina, sono sempre molto seguite, rappresentando un’occasione per “svecchiare” la casa e vederla sotto un’altra luce.

Incide su questo, come abbiamo già sottolineato, la maggiore permanenza in casa, che ci fa desiderare cambiamenti in maniera più rapida, anche a seconda delle stagioni.

Leave a comment